Associazione Veicetia


Le fabbriche di Ceramica a Vicenza dal XIII al XVI Secolo

A Vicenza abbiamo individuato numerose manifatture ceramiche con cospicue stratigrafie di scarti di fornace. La tipologia dei prodotti copre praticamente tutti gli stili: dalla maiolica arcaica alla graffita tardo-cinquecentesca.
I primi ritrovamenti di ceramiche medievali a Vicenza risalgono alla metà degli anni 70 nella zona di Santa Corona. Negli anni successivi rinvenimenti associati a scavi stradali dettero impulso ad una ricerca più sistematica tanto da coinvolgere anche i cantieri edilizi e le discariche di materiali facenti capo ad essi. Tutto ciò ha portato all’identificazione certa di quattro poli di produzione ceramica per la prima metà del ‘400, mentre le prime notizie di un boccalaro risalgono alla metà del Duecento, suffragate inoltre dal ritrovamento di scarti di fornace di maiolica arcaica. Tra i documenti d’archivio consultati attestanti la presenza di ceramisti a Vicenza, e i riscontri sul terreno con la presenza di scarti di fornace, assommano alla fine del ‘500 al numero di 55 gli artigiani ed i maestri artigiani (magister finissimus bochalarius) che si sono avvicendati in quest’arte nel corso dei secoli.

 

 

Vicenza:ubicazione di alcune
manifatture di ceramica medievale

 

 

Leave a Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *