Anelli Legioni Romane

Tra le rovine di un forte romano nei pressi del “Vallo di Adriano” in Britannia, fu rinvenuto un anello con gemma incisa rappresentante un cinghiale in corsa. L’anello apparteneva, con tutta probabilità, ad un militare della Legione Romana XX Valeria Victrix, che aveva appunto quel simbolo come insegna ed era di stanza in quella regione.

Altro anello simile fu trovato durante scavi archeologici ad Ercolano, la città che assieme a Pompei, fu sepolta il 24 Agosto del 79 d.C. dall’eruzione del Vesuvio. Esso rappresentava un toro nell’atto di caricare ed era il simbolo della Legione I Italica, costituita dall’imperatore Nerone. Tutte le Legioni avevano i loro simboli ed essi assumevano valore identificativo e protettivo allo stesso tempo: erano dipinti su scudi, incisi su elmi ed equipaggiamenti militari, coniati su monete.

Andrea Testa di Vicenza, li ha riprodotti per Voi con la massima fedeltà, rispettando i disegni delle insegne originali e presentando solo quelle attualmente conosciute con certezza. Ad ogni anello è allegata una spiegazione che illustra brevemente il contesto storico collegato alla Legione o reparto identificato dall’insegna.


LR01
PEGASO
Le legioni attualmente conosciute con questo simbolo sono:
I e II Adiutrix e Leg. II Augusta

LR02
ELEFANTE
Le legioni attualmente conosciute con questo simbolo sono: V ALAUDE

LR03
LEONE
Le legioni attualmente conosciute con questo simbolo sono:
Leone X e XIII Gemina – XVI Gallica – IV Flavia – VII Claudia

LR04
SCORPIONE
Era l’emblema della guardia Pretoriana.
Era usata per onorare l’imperatore Tiberio per
il fatto di aver costruito il Castro Pretorio di Roma.
I pretoriani non avevano Legioni, erano sempre
divisi in coorti. (COH PRAE)

LR05
FULMINE

Insegna della XII Legione Fulminata.
Questa Legione, intorno all’anno 80 d.C., era stanziata
a Melitene (Cappadocia)

LR06
TORO

Le legioni attualmente conosciute con questo simbolo sono:
VI Victrix – X Gemina – IX Hispana – VIII Augusta IV e V Macedonica – VII Claudia – III Gallica


LR07
IPPOCAMPO
Le legioni attualmente conosciute con questo simbolo sono: : XI Claudia – XXX Ulpia Victrix

LR08
CAPRICORNO

XXI RAPAX – XXII Primigenia – I Adiutrix – XIV Gemina Martia Victrix – IV Scythica – XXX Ulpia

LR09
CINGHIALE

XX Valeria Victrix – II Adiutrix – I Italica – X Fretensis

LR10
Pendente con insegna Legione I Italica

 

 


LR11
DELFINO E TRIDENTE
Insegna della Classis Augusta, la flotta romana.
Le Classis ricevevano il nome della città o della
regione nella quale avevano la base:
Classis Ravennas (a Ravenna)
Classis Misenensis (Miseno, Golfo di Napoli)
Classis Germanica (sul Reno)
Classis Pontica (sul Mar Nero)
Classis Britannica (a Gesoriacum – Boulogne)

 

 


LR12 LUPA CAPITOLINA

Le legioni attualmente conosciute con questo simbolo sono: VI Ferrata – II Italica




 

LR13
AQUILA LEGIONARIA
Insegna principale comune a tutte le Legioni.
Essa rappresentava il potere divino che, attraverso
questo simbolo, poneva Roma a perpetuarne la forza
imperitura. Perderla in battaglia era
somma sventura e il soldato che la portava, detto Aquilifer,
o anche Signifer, se in pericolo, veniva difeso
strenuamente. In caso di perdita e sopravvissuto,
veniva condannato a morte.
Le legioni attualmente conosciute con questo simbolo sono: XIV Gemina – V Macedonica





 

LR14
LEONE
Anello della X Legio
ne




 

LR15
LEG XIIX
Dedica alla XIIX Legione. Questa fu una delle tre Legioni distrutte da Arminio a Teutoburgo. Non furono più ricostruite e subirono una sora di “damnatio memoria” tanto che non se ne conosce nemmeno il nome. Nel 14 d.c. l’imperatore Germanico intraprese una spedizione in Germania con lo specifico scopo di recuperare le tre aquile perse con l’esercito di Varo. Vennero tutte recuperate.  




 

LR16
TESTA DI LUPO
Nell’esercito Romano il soldato che indossava
una pelle di lupo, la testa del quale contornava l’elmo,
era chiamato SIGNIFER, ovvero porta insegne.
Egli aveva in consegna l’asta sulla quale erano fissate
le insegne legionarie.
Altro soldato ocn questo ornamento era il VELES,
fante leggero della legione repubblicana.




 


LR18
TRIDENTE
Insegna della Legione XI Claudia Pia Fidelis
Questa legione intorno all’anno 80 d.C. era stanziata a Windish (Germania) 

 

 

 

 

LR19
SPQR (Senatus Populusque Romanus)
Il Senato e il Popolo Romano.
La sigla indica le origini di Roma come Repubblica e l’inscindibile commistione che fu, tra alterne vicende, la materia stessa dell’Impero Romano.





 

 

LR20
CICOGNA
Si conoscono attualmente due Legioni con questo simbolo: II e III Italica






 

LR21
NAVE A CINGHIALE

Simbolo della Legione X Fretensis





 

 

LR22
ARIETE
Simbolo della Legione : I Minervia

 

 

 

18 Comments

  1. Sono il vicepresidente del GAV – Gruppo Archeologico di Villadose. In collaborazione con la Soprintendenza da 20 anni facciamo, tra l’altro, ricerca di superficie in medio polesine. Avrei bisogno di contattare il produttore degli anelli delle legioni per una informazione circa un reperto bronzeo che abbiamo appena rinvenuto.

    Grazie per l’attenzione
    alessandro grigato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *